tipologie di alopecia

Esistono diverse tipologie di alopecia, sebbene tutti tendano a pensare che ci sia solo quella androgenetica che è la causa principale della calvizie. Ma è effettivamente così? Assolutamente no. Dato che ci sono tantissime cause della perdita dei capelli esistono anche diverse tipologie di alopecia ed è necessario conoscerle così da cercare di risolvere la situazione.

 

Alopecia androgenetica

Questa è, senza dubbio, la forma più conosciuta nonché quella più diffusa. Nello specifico, il 70% degli uomini e il 40% delle donne soffre proprio di questo problema che è anche definito come calvizie. Se ci si domanda qual è la causa scatenante dell’alopecia androgenetica è importante capire che questa problematica nasce da quella che è l’attività del 5alfa-reduttasi di tipo II, che viene impiegato nella trasformazione del testosterone in diidrotestosterone. In questi casi si nota la connessione con alcune endocrinopatie, tumori virilizzanti, terapie con androgeni e così via. Questa tipologia di alopecia si riconosce dalle altre perché i capelli cadono molto velocemente e in maniera abbondante tanto che, nella maggior parte dei casi, si diventa calvi in pochissimo tempo.

 

Alopecia areata

A differenza della precedente, questa tipologia è meno diffusa ma non per questo meno problematica. In questo caso si nota la perdita di capelli a chiazza. Sul cuoio capelluto, ma anche sulla barba e sul resto del corpo, vengono a formarsi delle vere e proprie chiazze che vedono l’assenza di capelli o peli. Cosa provoca tutto questo? Nella maggior parte dei casi si è notata una componente genetica ed è forte la predisposizione familiare. Non solo: anche alcuni farmaci o forti stress possono portare a questo tipo di alopecia. Si deve sottolineare che, anche a distanza di anni, i capelli potrebbero ricrescere.

 

Alopecia da stress

Spesso non si tende a considerare lo stress fonte di caduta dei capelli e non c’è niente di più sbagliato. Forti pressioni psico-fisiche agiscono, infatti, sul benessere di tutto l’organismo e, per questo motivo, anche su quella del bulbo pilifero che, quindi, si indebolisce e non permette al capello di rimanere in loco. La soluzione? Cercare di eliminare la fonte di stress e chiedere un aiuto a uno specialista.

 

Altre tipologie di alopecia

Quando si parla di tipologie di alopecia è impossibile non dire che anche le cattive abitudini danneggiano la salute del bulbo e del cuoio capelluto. Cosa fare? Abbandonare diete errate e ricche di grassi e cibi spazzatura, ma anche smettere di fumare e di bere alcolici: questi sono suggerimenti che dovrebbero essere seguiti per la salute del nostro organismo a 360 gradi e non solo per la caduta dei capelli.

Alla luce di quanto detto, è necessario dire che il trapianto di capelli rimane l’unica soluzione possibile per una condizione irreversibile. Inoltre, tra tutte le soluzioni esistenti è di certo quella che ha una maggiore possibilità di riuscita e questo la rende quella da preferire se si desidera ottenere un effetto naturale e di chioma forte e sana. Ad oggi, il trapianto non è più doloroso come un tempo. Si dovrà sempre, però, chiedere il consulto di un esperto in grado di andare a suggerire la tipologia di trapianto perfetta per le proprie esigenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.