saw palmetto

La Serenoa Repens è una pianta che cresce nelle aree sub-tropicali degli Stati Uniti, come Florida e Louisiana. Essa è famosa per i suoi frutti, delle bacche che contengono alcuni principi attivi in grado di agire sul processo di caduta dei capelli.

Si può considerare un’alternativa ai classici rimedi contro la calvizie?

 

Il problema dell’alopecia

Internet e social network hanno per sempre cambiato il nostro modo di vivere. Gli effetti di questi cambiamenti si riflettono anche sulle nostre abitudini e sui nostri pensieri. In questo contesto, l’insorgere di problematiche come l’alopecia può essere destabilizzante, sia a livello fisico che psicologico.

Per questo, nel corso degli ultimi anni, le ricerche per una soluzione alla calvizie si sono moltiplicate.

 

Che cos’è la Serenoa Repens

Prima di spiegare gli effetti delle Serenoa Repens sui capelli, è importante capire di che cosa stiamo parlando.

La Serenoa Repens (SR), nota anche come “Saw palmetto”,  è una palma nana che cresce principalmente negli Stati Uniti d’America, specie nelle aree tropicali. Nel linguaggio comune, quando si parla di SR si intendono i frutti che crescono da essa.

Sin dai tempi dei nativi americani, questa pianta era conosciuta per le sui bacche e gli effetti sul sistema urinario.

Al giorno d’oggi siamo in grado di caratterizzare completamente l’azione della SR sul nostro corpo.

 

Utilizzo della Serenoa Repens

L’utilizzo principale del principio attivo in questione riguarda le problematiche associate all’iperplasia prostatica benigna. Infatti, la sostanza agisce direttamente sul DHT, o diidrotestosterone, la molecola responsabile in gran parte dell’ingrossamento della prostata.

Allo stesso tempo, la SR può essere impiegata per prevenire le complicazioni postoperatorie di una chirurgia alla prostata o per trattare disfunzioni sessuali.

Tra le ultime scoperte in campo scientifico, anche l’applicabilità della sostanza nel combattere la caduta dei capelli.

 

Funziona veramente contro l’alopecia?

E’ questa una delle domande più gettonate del web. A riguardo sono stati condotti numerosi studi scientifici.

In una ricerca scientifica pubblicata sul “International Journal of Immunopthology and Pharmacology”, un gruppo di medici internazionali ha voluto affrontare l’argomento. In particolare, è stata comparata l’efficacia della sostanza rispetto ad una soluzione classica nel campo della calvizie, ovvero la finasteride.

Specificatamente, il test ha coinvolto 100 pazienti uomini affetti da alopecia androgenetica. La durata è stata di 2 anni, periodo in cui un gruppo è stato somministrato con 320 mg di SR ogni giorno, mentre l’altro 1 mg di finasteride.

Alla fine dei 24 mesi il 38% dei pazienti che usavano SR ha avuto miglioramenti in termini di ricrescita dei capelli. La percentuale nel gruppo che usava finasteride è stata invece del 68%.

Questo implica che l’uso di SR può essere pensato come terapia di affiancamento ad un percorso primario, come appunto finasteride, ma difficilmente è l’alternativa principale.

 

Alternative per la ricrescita dei capelli

Se desideri far ricrescere i capelli in zone dove essi sono caduti per sempre, l’unica strada percorribile oggi è quella del trapianto di capelli.

La nostra clinica è considerata tra le migliori al mondo in questo campo.

Se desideri maggiori informazioni, contattaci al seguente link.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.