Fase post operatoria di un trapianto di capelli

Dopo la chirurgia le unità follicolari trapiantate attraverseranno numerose fasi prima che il paziente ottenga il risultato desiderato. La ricrescita si manifesta nel corso di un anno e sono necessari più di 12 mesi per poter apprezzare il risultato finale. La tabella di marcia seguente vi aiuterà a capire cosa potete aspettarvi durante la fase post operatoria.

1-7 giorni dopo la chirurgia

Durante i primi giorni dopo la chirurgia il paziente può sperimentare del gonfiore moderato nell’area della fronte.

 

Questo gonfiore inizia a manifestarsi attorno al terzo giorno post intervento e svanisce di norma dopo il sesto giorno post chirurgia.

Il paziente avrà anche delle piccole crosticine in area ricevente che cadranno tutte o quasi dopo 5-7 giorni dall’intervento.

Il rossore post operatorio svanisce entro una settimana anche se l’area ricevente può apparire leggermente arrossata per alcune settimane dopo la chirurgia.

10-14 giorni dopo la chirurgia

10-14 giorni dopo l’intervento è possibile effettuare la rimozione delle graffette metalliche di sutura, in caso vi siate sottoposti ad una chirurgia via FUT.

 

La rimozione può essere eseguita in clinica, dal vostro medico di base o anche da un amico o un familiare a casa vostra.

Tre settimane dopo l’intervento potreste iniziare a notare una caduta dei capelli trapiantati. Questo è assolutamente normale e non dovete allarmarvi.

I capelli trapiantati infatti dopo ogni intervento chirurgico di trapianto entrano in fase dormiente.

 

1-4 mesi dopo la chirurgia

Durante le settimane successive alla chirurgia il paziente può aspettarsi di vedere qualche capello che inizia a spuntare attraverso lo scalpo. Il tempo di attesa prima che la ricrescita abbia inizio varia da paziente a paziente ma in media è di tre mesi. I capelli trapiantati inizieranno a ricrescere in modo non uniforme ma poco a poco ricresceranno tutti. I nuovi capelli saranno molto fini e quasi invisibili a occhio nudo ma si ispessiranno con il passare del tempo. Durante questa fase il paziente potrebbe notare l’apparizione di brufoli in area ricevente. Questo è normale ed è dovuto ad un’infiammazione temporanea della ghiandola sebacea provocata da un capello in ricrescita che resta intrappolato sottopelle. Si tratta di una situazione temporanea che si risolve spontaneamente è che è un segno positivo di ricrescita!

5-6 mesi dopo la chirurgia

Dopo 5-6 mesi dall’intervento il paziente può aspettarsi una ricrescita più evidente dei capelli trapiantati. I nuovi capelli saranno lunghi circa 5-6 cm e anche il fusto del capello inizierà ad ispessirsi.

8-10 mesi dopo la chirurgia

Tra l’ottavo e il decimo mese post-intervento il paziente noterà una differenza notevole rispetto alla situazione preoperatoria. I capelli trapiantati saranno molto più lunghi e folti e la densità sarà generalmente maggiore che nei mesi precedenti.

1 anno dopo la chirurgia

Un anno dopo l’intervento il paziente vedrà il risultato finale anche se progressivi miglioramenti possono verificarsi anche ben oltre i 12 mesi. I capelli trapiantati continueranno a crescere per tutta la vita del paziente e possono essere tagliati e pettinati in tutti i modi. Non vi è un regime speciale da seguire per prendersi cura dei capelli trapiantati. Si possono utilizzare shampoo normali ed altri prodotti per lo styling senza alcun problema. I pazienti possono trattare i capelli trapiantati come se li avessero sempre avuti anche perché si tratta dei loro capelli che sono semplicemente stati trasferiti da una zona all’altra dello scalpo.