minoxidil barba

Minoxidil, un farmaco vasodilatatore usato per la ricrescita dei capelli, è funzionale anche per la barba? E’ questa una delle più grandi domande che si pongono moltissimi uomini che soffrono di mancanza di peli sul viso, sia in aree concentrate che in maniera distribuita.

Grazie all’azione del principio attivo del minoxidil, avviene una modifica al ciclo vitale del pelo che può determinare una crescita maggiore. Ma come si utilizza e qual è l’efficacia?

 

Cos’è minoxidil

Quando parliamo di minoxidil intendiamo una sostanza introdotta inizialmente nel mercato farmaceutico per le proprietà vasodilatatrici. Infatti, tale principio attivo veniva prescritto a quei paziente che soffrivano di ipertensione. Con il passare del tempo si notò che l’uso di minoxidil causava una ricrescita maggiore dei capelli. Al giorno d’oggi si usa prevalentemente la versione topica, soprattutto nei casi di alopecia androgenetica.
Dopo anni di studi, non siamo ancora oggi perfettamente in grado di comprendere il meccanismo biochimico esatto dovuto a minoxidil. Quello che sappiamo è però che, insieme ad una maggiore ossigenazione e nutrimento, minoxidil induce un aumento della fase in cui peli e capelli crescono, ovvero la fase anagen. Per maggiori approfondimenti sul ciclo vitale di crescita, clicca qui.

 

Minoxidil e barba

Nel 2019 è stato pubblicato un articolo scientifico su PubMed che ha affrontato il tema in esame. Specificatamente, è stato preso un campione di persone, di cui una parte ha usato una lozione di minoxidil al 3%, mentre l’altra è stata trattata con placebo. Dopo il periodo di osservazione, i risultati hanno dimostrato come l’uso di minoxidil favorisca la ricrescita della barba.

L’osservazione riscontrata riguarda non solo gli effetti di ricrescita, evidenti lungo tutta l’area che normalmente ospita la barba, ma anche sul tema delle tempistiche. Infatti, se il ciclo vitale dei capelli può durare fino a 7-8 anni, quello dei peli del viso riparte ogni 1-2 mesi.

Questa caratteristica, unita alle funzioni vasodilatatrici del minoxidil e alle proprietà riguardanti la fase anagen, contribuisce ad irrobustire i follicoli e a favorire una maggiore crescita.

La durata dello studio è stata di 16 settimane. Dopo questo tempo, sono stati contati il numero di nuovi peli della barba in un’area di test di 3 centimetri di lunghezza. Nel caso del gruppo che usava minoxidil, la media è stata di 5 nuovi capelli, mentre nel caso dei placebo la media è sotto 0,4.

 

Gli effetti sulla barba

Leggendo su internet è possibile consultare numerosi casi di pre-post minoxidil sulla barba. Gli effetti principali che si verificano riguardano l’aumento della densità di peli e l’irrobustimento di quelli esistenti. Bisogna però considerare che tali effetti sono limitati al periodo di terapia, e che non sono permanenti dopo la cessazione della somministrazioni.

Altre considerazioni

Prima di usare il principio attivo di minoxidil contenuto in farmaci specifici come Rogaine, è consigliato consultare il proprio medico curante. Bisogna infatti essere a conoscenza degli effetti collaterali più comuni, come la caduta indotta o la maggiore sensibilità della pelle.

Tra le avvertenze principali non bisogna essere allergici ai principi attivi e non bisogna essere soggetti cardiopatici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.