finasteride propecia

Finasteride è un farmaco attualmente somministrato per curare la perdita di capelli.

Nonostante sia stato introdotto per trattare l’iperplasia prostatica benigna (IPB), il medicinale è oggi approvato dalla FDA per la calvizie.

Il suo meccanismo d’azione agisce alla base dell’alopecia androgenetica. Inibendo la conversione in DHT del testosterone da parte di un enzima particolare, evita la miniaturizzazione follicolare.

Le dosi in commercio sono 1mg e 5mg. I risultati possono richiedere fino a 6 mesi di pazienza.

Gli effetti collaterali maggioritari riguardano la sfera sessuale.

 

Come agisce finasteride

La finasteride è somministrata sia agli uomini che alle donne che soffrono di alopecia androgenetica.

Il meccanismo di azione di finasteride è stato ampiamente studiato e pubblicato in diverse ricerche scientifiche.

Finasteride è un farmaco con proprietà anti-androgenetiche. In particolare, blocca l’azione dell’isoforma II dell’enzima 5-alfa reduttasi che converte il testosterone in diidrotestosterone, noto come DHT.

A sua volta, il DHT è il principale responsabile del processo di miniaturizzazione dei follicoli piliferi.

Facendo sì che i livelli di DHT rimangano bassi, finasteride evita l’assottigliamento e la depigmentazione dei capelli, oltre alla conseguente perdita.

 

Informazioni generali sul farmaco

È possibile assumere il medicinale sotto forma di capsule rivestite in un film protettivo in due formati: 1mg o 5mg. Solitamente, la dose da 1mg è indicata per trattare l’alopecia androgenetica, mentre quella da 5mg per combattere l’IPB.

Il farmaco è disponibile in qualsiasi farmacia, ed è necessaria la prescrizione del medico per il suo acquisto. Infatti, esistono delle controindicazioni a finasteride che non bisogna sottovalutare.

Controindicazioni finasteride

Un primo esempio di controindicazione riguarda i pazienti con patologie al fegato, come l’insufficienza epatica. Per questi l’uso di finasteride è sconsigliato in quanto sovraccaricherebbe ulteriormente l’organo. Inoltre, l’uso del medicinale in questo è sconsigliato per chi è allergico al suo principio attivo, ma anche per le donne in gravidanza. In questo senso, il meccanismo di azione di finasteride potrebbe causare malformazioni al feto di sesso maschile.

L’utilizzo di finasteride può infine alterare il livello di antigene prostatico specifico, o PSA. Questo è usato come indicatore per stabilire la presenza di malattie alla prostata.

Effetti collaterali

Tra gli effetti collaterali più comuni del medicinale, si hanno quelli relativi alla sfera sessuale. In particolare, disfunzione erettile, diminuzione della libido e del volume dell’eiaculato negli uomini; incremento del volume delle mammelle e tensione mammaria nelle donne.

A questi si possono aggiungere cambiamento di umore, depressione e tachicardia.

Alcuni di questi effetti potrebbero perdurare anche dopo l’uso di finasteride. In questo caso si parla di sindrome postfinasteride.

 

Tempi e risultati

Il trattamento dell’alopecia androgenetica con finasteride deve essere regolato da un medico.

Questo perché il medico, sulla base delle valutazioni specifiche sul paziente, ne determinerà l’utilizzabilità e l’efficacia.

Affinché il paziente possa osservare gli effetti di finasteride, potrebbero essere necessari da quattro ai sei mesi d’attesa

I risultati che si possono ottenere sono principalmente una diminuzione del processo di caduta dei capelli. In alcuni casi, dopo diversi mesi dall’inizio della terapia, si nota anche ricrescita di capelli.

Gli effetti del farmaco sono tuttavia limitati se confrontati ad altri percorsi, come per esempio il trapianto di capelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.