effluvio capelli

L’effluvio descrive un fenomeno di perdita consistente di capelli in una fase particolare del ciclo vitale.

Si distingue in anagen e telogen, e può essere acuto e cronico. Nella maggior parte dei casi, per far ricrescere i capelli è necessario solamente combattere la causa che lo determina.

 

La perdita dei capelli

Sempre più persone al giorno d’oggi soffrono di caduta dei capelli. Se in alcuni casi il motivo è da ricercare in fattori genetici, in altri le cause possono essere dovute ad eventi traumatici, a stress, ad abuso di alcool e fumo o anche a terapie farmacologiche in corso.

Tra le diverse tipologie di perdita di capelli, nota in letteratura come alopecia, una molto comune è descritta come effluvio.

 

Cos’è l’effluvio ai capelli

Il termine effluvio descrive una situazione in cui, chi ne soffre, è soggetto ad un diradamento anche di migliaia di capelli.

I casi principali di effluvio riguardano due fasi principali del ciclo vitale dei capelli: la fase di crescita anagen e quella di riposo telogen. L’effluvio stagionale è invece una delle cause principali di caduta durante il cambio di stagione.

 

Effluvio capelli anagen

Questo tipo di manifestazione dell’effluvio colpisce i capelli durante la loro fase principale, ovvero quella di crescita. I capelli sono interessati da questo tipo di patologia quando le cause scatenanti sono tali da non permettere di continuare il processo di crescita.

Dopo pochi giorni dall’inizio dell’effluvio anagen, migliaia di capelli cadono quotidianamente dalla testa del paziente.

Le cause che portano a questa condizione sono molteplici. In primo luogo, terapie antitumorali come la chemioterapia o radioterapia. Inoltre, anche una dieta povera di proteine o un uso eccessivo di farmaci.

L’effluvio anagen tende ad autorisolversi non appena le cause che lo determinano spariscono.

 

Effluvio capelli telogen

Consiste in una perdita di capelli durante la fase di riposo del ciclo vitale. Si può classificare in effluvio telogen cronico e acuto.

Effluvio telogen cronico

L’effluvio telogen cronico colpisce in maniera superiore il sesso femminile e si caratterizza per una costante perdita di capelli nel tempo. Questo tipo di effluvio può essere causato dalla comparsa di malattie psichiche, dall’uso non controllato di farmaci particolari come i retinoidi o l’interferone, ma anche dalle donazioni di sangue molto frequenti.

A differenza dell’effluvio anagen, l’effluvio telogen acuto non si risolve automaticamente con l’assenza della causa, ma bisogna seguire un percorso farmacologico attraverso farmaci come i corticosteroidi.

Effluvio telogen acuto

D’altra parte, l’effluvio telogen acuto descrive una perdita accentuata di capelli ma di durata esigua. Può essere causata da eventi come incidenti, operazioni chirurgiche, stress psico-fisici, lutti.

Dopo l’insorgere di queste cause, la manifestazione stessa dell’effluvio avviene circa 3 mesi dopo.

All’estinguersi delle cause, la patologia si autorisolve senza la necessità di farmaci.

 

Effluvio stagionale

In questo caso, si parla di una caduta di capelli causata da un cambio di stagione. Le motivazioni di questo fenomeno sono le seguenti:

  • Eredità mammifera del processo di cambio del pelo
  • Influenza degli agenti atmosferici sui bulbi piliferi
  • Cambiamenti ormonali a seguito di cambiamenti climatici

Per limitare questo tipo di fenomeno è consigliato evitare la vasocostrizione durante l’inverno e proteggere la pelle durante l’estate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.