dermatite cuoio capelluto

La dermatite del cuoio capelluto è una problematica comune che porta a rossore, prurito, bruciore e forfora. Questa condizione è una delle forme di dermatite seborroica, una patologia si può presentare in ogni fascia d’età e in altre parti del corpo come viso e braccia. Le principali cause che ne favoriscono la comparsa sono la produzione eccessiva di sebo, un “olio” autoprodotto dal corpo per idratare e riparare il cuoio capelluto.

Tra le cure più somministrate ci sono le shampoo, l’uso di farmaci sia orali che topici, insieme ad eventuali terapie basate su luce o onde ultraviolette.

 

Cos’è la dermatite del cuoio capelluto

Quando si parla di dermatite del cuoio capelluto ci si riferisce ad un disordine della pelle con sfogo nell’area cutanea intorno al capo. La forma principale è la dermatite seborroica, che consiste in una sovrapproduzione di sebo da parte delle cellule della nostra pelle.

A seconda dell’età in cui colpisce, si parla di dermatite infantile o adulta. Secondo le statistiche, questa patologia è più comune nei maschi rispetto alle femmine e nelle fasce d’età di adolescenza e vecchiaia.

Esiste anche la cosiddetta dermatite atopica, una forma cronica di dermatite che colpisce anche aree del corpo. Infine, l’ultimo tipo è la dermatite da contatto che compare a seguito di una reazione allergica della pelle post-contatto con qualcosa di irritante.

 

Sintomi dermatite cuoio capelluto

Il modo migliore per combattere la patologia in oggetto è conoscere i sintomi in modo da reagire prontamente. Tra i principali troviamo:

  • Formazione di aree arrossate e con presenza di prurito e bruciore
  • Comparsa di secchezza cutanea e presenza di forfora
  • Assottigliamento dei capelli e debolezza. In alcuni casi, è anche possibile l’alopecia, ovvero la caduta dei capelli.

 

Fattori di rischio e cause

Alcune condizioni di salute del corpo sono spesso le cause per sviluppare la dermatite del cuoio capelluto. I principali sono:

  • Stress, depressione e ansia
  • Morbo di Parkinson
  • Epilessia
  • AIDS, HIV

Tutto ciò può essere ulteriormente aggravato dalla presenza di un clima freddo e secco, dall’abitudine dell’alcool, dal sovrappeso e dalla predisposizione genetica, come nei casi di acne e psoriasi. Anche la somministrazione di medicine contenenti interferone e litio può facilitare il rischio di comparsa.

 

Come curare la dermatite

Non tutte le forme di dermatite del cuoio capelluto sono uguali. Per questo, il consiglio è sempre quello di rivolgersi ad un medico specialista del settore, come un dermatologo.

A seconda della severità e dello stato di progressione, diversi trattamenti possono essere consigliati. Nella maggioranza dei casi si parte con una terapia leggera basata sull’uso di shampoo idratanti, anti-forfora e contenenti sostanze come catrame di carbone, ketocozanolo e acido salicilico.

Un fattore preso in considerazione dai medici riguarda anche lo stile di vita. Per mantenere il cuoio capelluto in buona salute, è importante avere una buona igiene, non usare prodotti chimici troppo irritanti ed evitare l’uso di fonti eccessive di calore.

Se la terapia base non è sufficiente per guarire dalla dermatite, esistono trattamenti più forti basati su medicinali e terapie con luce pulsata e onde ultraviolette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.