ciclo vitale capello

Cos’è il ciclo vitale del capello e perché è importante conoscerlo per capire quando la perdita dei capelli è fisiologica e quando, invece, dovrebbe destare un po’ di preoccupazione?

La calvizie spaventa, ma fare chiarezza su questo aspetto è decisamente importante perché solo così si distinguono i reali campanelli d’allarme.

Il ciclo vitale del capello

Ogni capello nasce, si allunga e cade. Si tratta di un ciclo fisiologico che non dovrebbe destare alcuna preoccupazione. I capelli che cadono lasciano, infatti, spazio a quelli nuovi che sono appena nati e sono sani e forti.

Vediamo da più vicino quello che è il ciclo vitale del capello.

La crescita del capello avviene con una velocità che è pari  a circa 1-1,5 cm al mese. Un ciclo pilifero ha una durata che può variare e che va da 2 a 6 anni. Quando però si deve iniziare ad aver paura? Siamo certi che questa sia la domanda che risuona nella testa di chiunque si guardi allo specchio notando un diradamento della chioma. In linea di massima è utile sapere che se la caduta non supera entro certi limiti (in molti parlano di 100 capelli al giorno), non ci si dovrebbe preoccupare.

Tuttavia, è sempre importantissimo capire come si sviluppa il ciclo vitale del capello e quali sono le varie fasi da prendere in considerazione.

Fase di anagen

In questa fase i capelli sono in uno stato proliferativo. All’interno della stessa fase si distinguono 6 differenti momenti. Nei primi 5 si ha appunto la proliferazione, mentre durante il sesto, più lungo in termini temporali, avviene la cosiddetta fase di differenzazione.

Si deve sottolineare che la durata di questa prima fase è differente a seconda che si tratti di una donna o di un uomo. Se nell’uomo si tratta di un periodo che varia tra i 2 e i 4 anni, nelle donne varia dai 3 ai 6 anni.

Fase di catagen

In questa fase il follicolo inizia a perdere la sua forza e a fermare la sua attività. Anche in questo caso si tratta di una fase che non prende corpo bruscamente, ma serve del tempo affinché tutto questo si verifichi. A differenza della precedente, però, non si parla di anni ma di giorni: dura circa 21 giorni.

Fase di telogen

Dopo la fase di catagen si passa a quella di telogen, che è la fase finale del ciclo vitale del capello. Cosa accade in questa specifica fase? Lo vediamo subito. Questa fase ha una durata pari a 3 mesi in cui il follicolo si riposa. Cosa accade nel corso di questi mesi? Il sacco follicolare con all’interno il bulbo del capello risale e assume sempre più l’aspetto di una clava. Le guaine follicolari vanno via via indietreggiando e il bulbo si trova scoperto. Questo, quindi, provoca la caduta del capello. Nella maggior parte dei casi per una fase di telogen che si conclude c’è una fase di anagen che si avvia e, pertanto, non ci sono problemi.

Alla luce di quanto specificato, se la caduta dei capelli non è troppo abbondante e repentina non ci sono campanelli d’allarme. In caso contrario, il primo step è quello di chiamare immediatamente un professionista in grado di analizzare la situazione dei capelli per cercare di prendere i dovuti provvedimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.