capelli unti

I capelli “unti” o “grassi” sono una condizione molto fastidiosa, associata spesso con prurito, forfora, bruciore.

Quando si soffre di eccesso di sebo, è fondamentale identificare la causa scatenante e agire in fretta per scongiurare peggioramenti irreversibili al cuoio capelluto.

 

Cosa si intende per capelli unti

Con il termine “capelli unti” si intende quella situazione caratterizzata da un eccesso di sebo nel cuoio capelluto.
Ci si può accorgere di avere i capelli unti perché la sovrappresenza di sebo è molte volte confusa con una scarsa igiene, come sei i capelli fossero sporchi; i capelli grassi risultano anche oleosi al tatto e sgradevoli all’olfatto.

 

Cause dei capelli unti

Capire la motivazione che porta ad avere i capelli grassi è il primo passo verso la guarigione.

Innanzitutto è necessario considerare la funzione del sebo: idratare e proteggere la pelle dagli agenti esterni.

Detto questo, una prima causa dei capelli grassi potrebbe essere il lavaggio troppo frequente dei capelli. Infatti, in questo scenario lo shampoo rimuove lo strato di sebo naturalmente prodotto, inducendo l’organismo ad una maggiore produzione, che può diventare eccessiva.

Avere i capelli unti può essere anche una condizione ereditaria, ovvero una maggiore predisposizione ad accumulare sebo sul cuoio capelluto.

Oltre a tutto ciò, una causa comune è la presenza di disordini cutanei, come ad esempio la seborrea.

Il rilascio spropositato di sebo può essere la conseguenza di condizioni temporanee come lo stress o uno sbilancio ormonale. Anche la dieta alimentare può giocare un ruolo importante nella produzione di sebo.

 

Perché è importante curare per tempo i capelli unti

Tante persone sottovalutano la condizione dei capelli unti. Se si soffre di capelli unti è fondamentale agire per tempo per evitare possibili peggioramenti della salute del cuoio capelluto e dei capelli.

Ad esempio, se i capelli grassi sono causati dalla seborrea, tale condizione può rapidamente evolvere i dermatite seborroica. In tale situazione, un effetto comune è la calvizie, ovvero la classica caduta dei capelli.

 

Come curare i capelli grassi

Ci sono alcune indicazioni di base che possono aiutarci a migliorare il nostro stato di capelli unti.

Ad esempio, è bene evitare l’utilizzo prodotti per capelli a base di silicone oppure anche semplicemente non toccare troppo spesso il proprio scalpo.
Utile è anche la limitazione dell’uso di balsami e in generale dei lavaggi, che non devono ripetersi ogni giorno.

Esistono in commercio degli shampoo appositi per regolano la produzione di sebo che possono aiutare a ridurne la concentrazione a valori normali.

Quando il sebo in eccesso causa prurito continuo, bruciore o addirittura dolore, è consigliato farsi visitare dal proprio medico curante.

 

Approfondimento su capelli grassi e formulazioni topiche con guarana

Una ricerca scientifica pubblicata nel 2020 su PubMed ha voluto affrontare l’argomento. L’obiettivo era quello di investigare la relazione tra le attività delle ghiandole sebacee con gli effetti di diverse applicazioni topiche, nel caso di capelli grassi.

Allo studio hanno partecipato 100 donne di età compresa tra 18 e 49 anni. I risultati hanno evidenziato che l’uso di alcune applicazioni contenenti guarana possono ridurre la presenza di sebo.

Per un approfondimento sulla ricerca, si clicchi al seguente link.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.