capelli grassi

Avere i capelli grassi indica quella condizione in cui essi appaiono visivamente oleosi, unti e sporchi. Spesso accompagnati da forti odori, i capelli grassi possono causare prurito e infiammazione.

Le cause più comuni di questa patologia riguardano l’eccessiva secrezione di sebo, la presenza di disturbi ormonali o anche alimentari.

Tra le cure più diffuse, l’utilizzo di prodotti specifici come shampoo ma anche detergenti e lenitivi.

 

Quando i capelli diventano grassi

I capelli grassi definiscono quello stato in cui, a causa dell’eccessiva presenza o fluidità del sebo prodotto dalle ghiandole sebacee, i capelli appaiono sporchi, lucidi e untuosi. Questa condizione porta a degli inevitabili inestetismi, sia alla vista che anche all’olfatto.

Se non curata per tempo, la problematica crea danni ai capelli, con la possibilità di sviluppare infiammazioni locali, prurito ma anche caduta dei capelli. In quest’ultimo caso l’alopecia viene definita come seborroica.

Per avere altre informazioni sulla caduta dei capelli e le cause più frequenti clicca qui.

Di conseguenza, in questi casi è opportuno innanzitutto individuare la causa scatenante ed in seguito seguire un trattamento curativo.

 

Approfondimento sul sebo

Il sebo è una sostanza prodotta dalle ghiandole sebacee del nostro corpo. La sua funzionalità permette di contrastare gli agenti esterni, come ad esempio i batteri o gli inquinanti, dal recare danni al cuoio capelluto ed ai capelli. Inoltre, grazie alla sua presenza, il sebo consente di lubrificare e idratare i capelli.

La condizione per cui vi è un’eccessiva secrezione di sebo, superiore ai livelli medi di 600-700 mg al giorno, è definita come seborrea.

 

Cause principali

Il problema della sovrapproduzione di sebo deriva in modo particolare da fattori ormonali o ereditari.

In particolare, si è più propensi alla conversione di testosterone in DHT che, a sua volta, favorisce la produzione di sebo.

Altre cause di questa condizione possono riguardare l’inquinamento, lo stress quotidiano, l’alimentazione non corretta. Inoltre, anche usare frequentemente prodotti come shampoo o gel aggressivi può portare alla condizione.

 

Rimedi per i capelli grassi

Nel caso in cui si soffra di capelli grassi, è consigliato farsi visitare da uno specialista come un dermatologo.

Uno dei metodi efficaci più frequenti per trattare la condizione dei capelli grassi è fare dei lavaggi con uno shampoo appositamente dedicato, con azione detergente e lenitiva. L’azione di questo prodotto permette infatti di riequilibrare il cuoio capelluto, ridurre la sensazione di prurito e idratare la pelle.

Anche l’alimentazione ha un ruolo importante nel combattere i capelli grassi. Assumere sostanze contenenti minerali e omega 3 e 6, per esempio i pesci come il salmone o la frutta secca come le mandorle, permette di ristabilire la normale secrezione di sebo e mantenere in salute la chioma.

 

Cosa bisogna evitare di fare

Alcune piccole azioni quotidiane possono aiutare nel combattere la secrezione eccessiva di sebo. Soprattutto bisogna:

  • Non asciugare i capelli usando il phon molto vicino alla nostra chioma.
  • Non strofinare eccessivamente la cute durante i lavaggi
  • Non preferire oli o balsami al posto dello shampoo appositamente consigliato per i capelli grassi
  • Non spazzolare troppo energicamente la chioma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.