caduta dei capelli uomo

Perdere i capelli per un uomo può essere un’esperienza molto frustrante. Ma non tutti i tipi di caduta sono uguali. Se da una parte la calvizie è spesso un fattore ereditario, esistono anche altre cause che possono determinarla, come lo stress, le abitudini alimentari, il fumo, l’alcol, o anche l’insorgere di altre patologie.

Esiste un modo per curare la caduta dei capelli?

 

La calvizie nell’uomo

La calvizie, detta anche alopecia, è una delle patologie più comuni negli uomini. Secondo alcune ricerche, nel corso della vita oltre l’80% degli uomini soffrirebbe di una delle conseguenze della caduta dei capelli.

Le cause che portano alla calvizie possono essere molteplici. Tra le più comuni c’è il fattore ereditario, ovvero l’alopecia androgenetica. Questo tipo di caduta di capelli si presenta con un progressivo assottigliamento dei capelli e una caduta primaria nelle aree della fronte e del vertice. 

Per categorizzare lo stadio di avanzamento della calvizie nell’uomo, è stata sviluppata una scala di riferimento, nota come NorwoodHamilton. Tale scala è composta da 7 stadi successivi che mostrano l’evoluzione naturale della calvizie nell’uomo.

La calvizie può essere anche originata da una patologia interna all’organismo, come nel caso dell’alopecia areata o dell’alopecia seborroica.

Tra le cause esterne, spesso trascurate, che determinano la caduta dei capelli nell’uomo, ci sono lo stress (alopecia da stress), il fumo, l’alcol, la sedentarietà e il sovrappeso.

 

Come agire contro la calvizie nell’uomo

Nel corso del tempo, la medicina ha fatto passi da gigante nella cura della calvizie. Tuttavia, non siamo ancora in grado di guarire il processo che porta alla caduta dei capelli, ma possiamo ritardarlo, limitarlo e anche curarlo.

Prevenire la calvizie

Uno dei segreti principali è anche qui il fattore genetico. Se si è predisposti a perdere i capelli a 20 anni, anche utilizzando vitamine, diete specifiche e prodotti nutrienti, sarà difficile ritardarne di molto l’arrivo. D’altra parte esistono alcuni metodi generali per migliorare la salute dei capelli e del cuoio capelluto. Tra questi bisogna avere una dieta ricca di vitamine, proteine e sali minerali; evitare l’alcol e il fumo; limitare il numero di trattamenti estetici e chimici ai capelli; limitare le situazioni di stress nella vita quotidiana; mantenere un giusto equilibrio con le ore di sonno.

Trattamenti per curare la caduta dei capelli

Ogni tipologia di calvizie è a sé e, per poterla affrontare nella maniera più corretta, è consigliato farsi visitare da un medico specializzato nel settore, come ad esempio un tricologo.

Tra le varie cure disponibili al giorno d’oggi ci sono quelle basate su terapie farmacologiche. Un primo esempio per l’uomo è la somministrazione di finasteride, attraverso prodotti come “Proscar” o “Propecia”. La peculiarità di questa sostanza è l’inibizione dell’enzima 5AR che diminuisce la concentrazione di DHT nel corpo.

L’alternativa preferita dalla maggior parte delle persone resta però il trapianto di capelli. Si tratta di una operazione chirurgica volta a ridistribuire peli e capelli a piacere, facendo ricrescere i capelli in aree anche completamente glabre. In questo campo la nostra clinica è considerata tra le migliori del mondo.

Se desideri maggiori informazioni, contattaci al link.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.